where we are

    02.05.19
    Bando ISI - Asse 1. 182 milioni per investimenti in sicurezza e modelli organizzativi Lo scorso 11 Aprile si è aperta la prima fase del Bando ISI 2018, attraverso il quale Inail mette a disposizione 370 milioni di euro a fondo perduto alle aziende che investono in salute e sicurezza sul lavoro.
    Fino al 30 maggio sarà possibile collegarsi al portale online utilizzando le proprie credenziali (che si ottengono registrandosi al sito Inail almeno due giorni lavorativi prima della scadenza), compilare e salvare la propria domanda di accesso al contributo. Dal portale sarà inoltre possibile effettuare prove e simulazioni, per verificare se si è raggiunta o meno la soglia di ammissibilità.

    Come per le edizioni precedenti, i fondi sono suddivisi in 5 Assi di finanziamento, sulla base dei soggetti destinatari e della tipologia di progetti di investimento. Uno alla volta verranno affrontati nello specifico, fino allo scadere del tempo utile per presentare le domande.

    Il primo dei 5 Assi è quello Generalista, che prevede 182 milioni di euro ripartiti in due sub-assi:
    - Asse 1.1 - 180 milioni per progetti di investimento;
    - Asse 1.2 - 2 milioni per progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
    Agli interventi rientranti nell'Asse 1 spetta la quota più alta dei 370 milioni stanziati dal bando e i destinatari sono le aziende iscritte alla CCIAA, ad esclusione delle micro e piccole imprese agricole e di settori specifici, per le quali sono previsti due Assi di finanziamento ad hoc.

    Asse 1.1 - Progetti di Investimento
    180 milioni di euro sono riservati alle aziende che investono in sicurezza con interventi in merito a:
    Riduzione del rischio chimico, biologico o sismico, derivante dallo svolgimento di attività in ambienti confinati o inquinati (attraverso l'introduzione di impianti per l'aspirazione, cabine di verniciatura, scaffalature antisismiche, ecc.)
    Riduzione del rischio derivante da rumore, vibrazioni meccaniche o cadute dall'alto e del rischio infortunistico (attraverso l'istallazione di pannelli fonoassorbenti o altri sistemi, nonché la sostituzione di trattori agricoli, forestali e di macchinari obsoleti).

    Asse 1.2 - Progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale
    Inserito per la prima volta nel Bando ISI 2018, questo sub-asse riserva 2 milioni di euro a investimenti per l'implementazione all'interno del proprio sistema aziendale di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (come quelli certificati ISO 45001), modelli organizzativi e gestionali previsti dall'art. 30 del d.lgs. 81/08 e sistemi di responsabilità sociale certificati per lo standard internazionale SA 8000.

    I progetti saranno valutati in base al rischio correlato al settore di attività, alle dimensioni aziendali, al tipo di intervento previsto e della lavorazione svolta e il contributo sarà pari al 65% del costo per l'investimento.

    La compilazione online delle domande è attiva fino alle ore 18:00 di Giovedì 30 Maggio.
    Per maggiori informazioni, visita il sito Inail >> https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2018.html

    [Fonte INAIL > https://www.inail.it/cs/internet/comunicazione/news-ed-eventi/news/news-bando-isi-2018-asse-1.html&tipo=news]

Ente Certificazione Macchine© 2015 ECM

Via Cà Bella 243, 40053 Valsamoggia
Location Castello di Serravalle (Bo) Italy
Privacy Policy Cookie

P. +39 051 6705141 - F. +39 051 6705156info@entecerma.it contatti@pec.entecerma.it P.IVA 02604150363

lock_outlineRestricted
Area
made by Krescendo

Login

Or

Sign Up