where we are

    21.12.17
    Industria 4.0: pubblicate le istruzioni per la redazione della perizia e dell’attestazione per la fruizione dell’iper-ammortamento Industria 4.0: pubblicate le istruzioni per la redazione della perizia e dell’attestazione per la fruizione dell’iper-ammortamento

    Il 15 Dicembre il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso una circolare inerente le Istruzioni per l’adempimento documentale relativo alla perizia per la fruizione dell’iper ammortamento. Secondo quanto previsto dalla legge di bilancio n. 232/2016, il diritto agli ammortamenti concernente gli investimenti in beni strumentali (materiali e immateriali) funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese in ottica Industria 4.0, è subordinato alla presentazione di documentazione specifica. 

    In particolare, il Ministero ha inteso fornire dei modelli da seguire per la redazione della perizia tecnica giurata, dell’attestato di conformità o della dichiarazione avente valore di autocertificazione, agevolando il compito dei soggetti incaricati della redazione documentale, in vista dell’avvicinarsi del termine generale per la presentazione della documentazione necessaria il prossimo 31 Dicembre 2017. L’adozione di tali modelli non è obbligatoria, essendo possibile ricorrere anche ad altri schemi o integrare gli stessi con ulteriori informazioni, tuttavia essi rappresentano un valido strumentofornito dal Governo per assolvere all’adempimento documentale in maniera corretta ed esaustiva, al fine di raggiungere l’obiettivo di accedere agli ammortamenti.

    Per maggiori informazioni sulla circolare e i modelli proposti, visita il sito del Mise www.sviluppoeconomico.gov.it

    Si ricorda che la legge 232 prevede che per accedere agli ammortamenti, l’impresa sia tenuta a produrre “una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale iscritti nei rispettivi albi professionali ovvero un attestato di conformità rilasciato da un ente di certificazione accreditato, attestanti che il bene possiede caratteristiche tecniche tali da includerlo negli elenchi di cui all’allegato A o all’allegato B annessi alla presente legge (…)”. Nella circolare, si sottolinea anche la possibilità per le aziende, qualora l’investimento sia inferiore ai 500.000 euro, di richiedere – in via non obbligatoria, per motivi prudenziali o per altri motivi – l’intervento del professionista o dell’ente accreditato per ottenere, in alternativa alla semplice autocertificazione delle verifiche tecniche richieste dalla disciplina, il rilascio di una perizia giurata o di un attestato di conformità.

    Ente Certificazione Macchine, in qualità di Ente di Certificazione Accreditato, è in grado di svolgere le attività necessarie per verificare la conformità dei beni ai requisiti per accedere agli ammortamenti e produrre la relativa attestazione di conformità. Tutte le attività vengono eseguite da ECM nel ruolo di Organismo di Certificazione ed Ispezione nonché Laboratorio di Prova Accreditato, condizione indispensabile che ci consente di fornire una documentazione accettata e riconosciuta internazionalmente. Tale ruolo ci impone di operare nel pieno rispetto del mandato ricevuto dal Ministero dello Sviluppo Economico sotto la vigilanza di Accredia – l’Ente Unico nazionale di accreditamento designato dal governo italiano, che attesta la competenza, l’indipendenza e l’imparzialità degli Organismi di Certificazione, Ispezione e dei Laboratori di Prova.


    Contattaci a info@entecerma.it per maggiori informazioni.

Ente Certificazione Macchine© 2015 ECM

Via Cà Bella 243, 40053 Valsamoggia
Location Castello di Serravalle (Bo) Italy
Privacy Policy Cookie

P. +39 051 6705141 - F. +39 051 6705156info@entecerma.it P.IVA 02604150363

lock_outlineRestricted
Area
made by Krescendo

Login

Or

Sign Up