where we are

    26.05.20
    Nuovi incentivi alla mobilità sostenibile e sicurezza dei mezzi L’art. 229 del D.L. 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. Decreto Rilancio) “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19” ha previsto misure specifiche per incentivare la mobilità sostenibile.
     
    In particolare, ai residenti maggiorenni nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti, viene destinato "buono mobilità", pari al “60% della  spesa sostenuta e in misura non superiore a euro 500, a partire dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, per l'acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica […] ovvero per l'utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture”. Oltre alle biciclette tradizionali ed elettriche, sono inclusi dunque anche monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel.
     
    La diffusione del nuovo coronavirus ha portato alla necessità di ripensare le modalità di circolazione urbana, in considerazione dei nuovi rischi per la sicurezza delle persone. L’adozione e promozione di modelli di mobilità sostenibile, che negli ultimi anni si stanno facendo sempre più strada, rappresenta una soluzione efficace, che ben si concilia con le nuove esigenze di sicurezza legate al rischio epidemiologico da Covid-19.
     
    Il rapido diffondersi dei dispositivi dedicati alla microviabilità, ci porta a focalizzare l’attenzione sui requisiti di sicurezza e qualità che questi “mezzi” devono rispettare per poter essere immessi sul mercato, utilizzati e messi in circolazione in tutta sicurezza. Essi devono infatti essere verificati nel rispetto delle direttive e degli standard applicabili in funzione della specificità del prodotto (tra cui ad esempio Direttiva Macchine 2006/42/CE, Compatibilità Elettromagnetica 2014/30/UE, RED 2014/53/UE, ecc.), ai fini della sicurezza per gli utilizzatori. Ente Certificazione Macchine è specializzata nell'esecuzione di attività di testing e verifica della conformità sulle biciclette a pedalata assistita, monopattini elettrici e altri dispositivi per la micromobilità elettrica.
     
    Il Decreto Rilancio, sempre all’art. 229, prevede inoltre ulteriori misure per promuovere una nuova mobilità green tra cui:
    • un contributo per la rottamazione di veicoli particolarmente inquinanti pari a 1.500 € per ogni autovettura e 500 € per ogni motociclo rottamati, che può essere utilizzato anche per l’acquisto di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica;
    • nuove disposizioni per la viabilità dedicata a i velocipedi;
    • obbligo per le aziende o PA con più di 100 dipendenti ubicate in un capoluogo di Regione, Città metropolitana, capoluogo di Provincia o Comune con popolazione superiore a 50.000 abitanti, di adottare, entro il 31 dicembre di ogni anno, un piano degli spostamenti casa-lavoro del proprio personale dipendente, finalizzato alla riduzione dell'uso del mezzo di trasporto privato individuale, nominando un mobility manager, con “funzioni di supporto professionale continuativo alle attività  di decisione, pianificazione, programmazione, gestione e promozione di soluzioni ottimali di mobilità sostenibile”.
     
    Per maggiori informazioni sui servizi ECM, è possibile contattare il nostro Sales Manager Paolo Bernardoni a paolo@entecerma.it | tel. 345 9938661

Ente Certificazione Macchine© 2015 ECM

Via Cà Bella 243, 40053 Valsamoggia
Location Castello di Serravalle (Bo) Italy
Privacy Policy Cookie

P. +39 051 6705141 - F. +39 051 6705156info@entecerma.it contatti@pec.entecerma.it P.IVA 02604150363

lock_outlineRestricted
Area
made by Krescendo

Login

Or

Sign Up